black saturday ..la sera

black saturday ..la sera

” mamma ti giuro era uno scherzo..okei..non mi sta simpatica ma quella scritta era a lapis…dovevo cancellarla e mi sono dimenticato!”

” e la strafottenza? e l’opposizione? e il fatto che trascini gli altri?”

” ma chi trascino mamma! va bene dai…a volte ho riso durante la lezione…”

“e quel compito che sembrava il cimitero degli alpini?”

” Giuro rimedio”

” io la trovo una prof seria…una brava persona”

” ohi ohi mi sta antipatica…va bene dai..la smetto”

” quindi tu non hai un disagio?”

” Eh?”

” non sei frustrato, triste..arrabbiato con noi…con il mondo…con le istituzioni?”

“ehm…no…era uno scherzo mamma”

” Allora…sei solo un coglione!”

” un pò…”

Annunci

32 pensieri su “black saturday ..la sera

  1. La scoperta di avere un figlio un po’ coglione a volte è salutare, riporta te -madre- coi piedi per terra ed elimina finalmente la figura del figliolino da proteggere sempre. Un bel passo avanti per tutti e due.
    Quello che mi sconfinfera poco, anzi per niente, è il commento di Romeo. Certo che è un uomo, “in fieri” ma uomo è. E allora? Cos’è sta discriminazione a priori? Stronzate le facciamo tutti a quell’età. Ma che ha fatto alla fin dei conti? Ha aggredito una compagna? Le ha strappato le mutande? Ha sbulleggiato? No, ha preso per il culo la professora. Noi lo facevamo non così palesemente, ma molto più crudelmente di quanto abbia fatto lui. E nessuno -allora- si permetteva di discriminare dicendo…e che vuoi che faccia, è un uomo…disceso da poco dagli alberi. Adesso non esageriamo…basta con la giornata della donna, sacrosanta per via di una manciata di delinquenti malati e malsani, ma vogliamo la giornata dell’uomo bistrattato e messo al rogo solo perché ha i coglioni,

    Mi piace

    1. mi permetto di parlare per Romeo che immagino poi saprà farlo da solo..
      da persona ironica quale è credo intendesse…che gli uomini sono un po’ coglioni! e nel ” coglione” non c’era sicuramente nessuna accezione così negativa…essendo uomo lui stesso.
      Ironia Vincenzo..ironia!

      Mi piace

      1. ps: sulla giornata dell’uomo bistrattato..percarità dai…non ci copriamo di ridicolo. L’unico momento nel quale l’uomo è veramente bistrattato è quando non può vedere i suoi figli. O quando nel divorzio…esce cornificato e costretto pure a pagare gli alimenti. Ecco. in quel caso parteggio per l’uomo.

        Mi piace

      2. Penso di essere sufficientemente ironico da prenderni in giro da solo, ma a volte quando sento puzza di bruciato mi adiro un po’. Stai tranquilla e stia tranquillo anche Romeo, se mi fossi veramente incazzato -mai per tanto poco- avresti sentito i botti.

        Mi piace

        1. Solo in quei casi? Mi pare pocolino. Pensa a quando -ma già tu sei donna e mai queste cose sentisti mirate a te- sei piccolo e ti dicono “non piangere perché gli uomini non piangono” oppure “fatti strada a gomitate perché tu non sei una femmina che con due lacrimucce e due sorrisi passa avanti a tutti”; oppure da più grandicello se ti fai male “e che è, sei un uomo no? Gli uomini soffrono in silenzio”. Una serie di cose che culminano con quello che normalmente si chiama “a prescindere”: se sei un uomo prima o poi la farai la tua troiata, la picchierai la tua donna, perché VOI UOMINI non sapete discutere, solo sopraffare, che è una forma di preavviso per il prossimo femminicidio. A me non piace essere meso allo stesso livello di pochi frustrati e non meritevoli nemmeno del mio disprezzo, ma solo degni di essere ignorati e sepolti in galera. E vorrei che si specificasse che se è vero che tutte le donne siano oneste, con le dovute eccezioni, così pure è vero che gli uomini non siano animali che uccidono la propria femmina.
          Tutto qui. Non sono il solo a non aver MAI alzato un dito su una donna, ne conosco tantissimi.

          Mi piace

        2. anch’io ne conosco moltissimi. a cominciare da mio padre. mio fratello. mio marito. i miei migliori amici. certo che ne conosco. però conosco anche tanti che non si alzano per sparecchiare MAI…che non sanno cuocere un uovo…che pretendono attenzioni continuamente. Che guadagnano più di una donna pur avendo studiato meno. Che non stanno a casa con i figli perché…e con il lavoro come faccio…
          se ti può consolare anche a me da piccola hanno detto…si piange solo per le cose serie. E sono venuta su abbastanza bene:)
          la giornata delle donne serve eccome. Purtroppo.

          Mi piace

  2. Premesso che il tuo post è un piccolo capolavoro letterario, speriamo che abbia capito e che davvero si renda conto che purtroppo a volte anche con piccoli e sciocchi scherzi si possono fare grossi e seri danni!
    Ma, torno a ripetere, come ho sempre scritto ad Agrimonia, quando dietro ci sono famiglie come le vostre prima o poi, è fisiologico, la situazione rientra.

    Mi piace

  3. Al liceo l’80% dei prof mi stavano sulle scatole. E capisco Lemure, da un certo punto di vista. Ma capisco anche te. I miei mi avevano detto che erano i professori ad avere comunque il coltello dalla parte del manico, quindi l’unica era tollerare e cercare di “batterli” sul loro stesso terreno… prendendo i voti migliori possibili nonostante l’antipatia (tutto cio’ detto da mia madre che mi incollo’ al muro!)
    . Poi i momenti di coglionesimo capitano a chiunque ^^

    Mi piace

  4. Io dico a mio figlio quello che dicevano i suoi a Koris: i prof hanno il coltello dalla parte del manico e l’unico modo per batterli è essere inattaccabili, ovvero sapere tutto.
    Il figlio in questione se ne frega e va avanti a modo suo. Ma i voti sono buoni.
    Più che coglione io direi che è adolescente… che è molto peggio! ma passa 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...