interventisti e neutralisti

interventisti e neutralisti

Di fronte ad un agosto quasi del tutto stravolto dai corsi di recupero per la matematica di Lemure ( ahi dura terra…) le reazioni dei miei interlocutori durante cene o momenti di aggregazione sono due e sempre le stesse…

ci sono i neutralisti o possibilisti…quelli che ” oh Anni le tragedie sono altre” ( e chi ha parlato di tragedia, ci mancherebbe…). Di solito sono quelli che si sono beccati una o più materie nelle estati degli anni 80/90 e sono sopravvissuti alla grande ( molto meglio di me devo dire…ed hanno poi fatto carriere con stipendi più che dignitosi rispetto alla sottoscritta che aveva le pagelle immacolate di fronte a dio e di fronte agli  uomini)

Poi ci sono gli interventisti.

Quelli che ” ah è inammissibile…TU DEVI PARTIRE..LASCIARLO A TUA MADRE così impara!”

Cosa impari non so  visto che avrebbe maggiore libertà di inanellarsi una movida senza fine e comunque la cosa che fa sorridere è che gli interventisti sono quelli con i figli broccoloni e ciondolanti che ” ma poverino” .

Una di queste è la mia adorata Patri che in tema di figli perde la brocca. Il suo..anni 22…ha transitato due anni ad Economia e Commercio succhiando soldi a mammina e papino in vena di farsi la guerra . Il pupo ha dichiarato tre esami dati con la media del 27 che erano veri come i soldi del monopoli. Sgamato ufficialmente si è buttato in un teatrale ” ho sbagliato facoltà la mia strada è una scuola privata a Milano che costa il Serchio ai lucchesi…vi prego ho bisogno di vitto, alloggio e pure qualche extra”

Per dire.

Che insomma i buoni consigli sono sempre pronti. 

Il cattivo esempio pure.

 

Annunci

19 pensieri su “interventisti e neutralisti

  1. Interventisti e neutralisti, poi ci sono i possibilisti…con tutti sti “isti” mi porti a tristi ricordi…che abbiamo tutti noi genitori. Ma certo che non è la fine del mondo né una tragedia…però ti scombussola la vita una bocciatura in matematica, o in latino e dio ci salvi in italiano…ti cambia se non la vita almeno quell’anno dove tutto è da rifare…e da allora niente programmazione, ma attendere i quadri finali…poi di corsa eventualmente. Ringrazia dio che tu ne hai uno solo di lemure…io ne avevo quattro….non so se ti rendi conto…

    Mi piace

      1. Io ero anche assai cosciente ed Anna Maria pure. Solo l’ultimo ci è sfuggito. ma era la notte di Natale ed eravamo soli senza mocciosi. Per essere esatti c’era Alessandro che aveva un anno e mezzo ed era il meno agitato di notte. Dormiva in una cameretta accanto alla nostra in un bell’hote di Francoforte e lei era venuta a trovarmi perché io non avevo ferie. Succede, ma non ce ne siamo mai pentiti.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...