p.s

p.s

Ho un ps da aggiungere prima di partire in questa domenica afosissima…

oggi ascoltavo il mio 35enne cognato mentre diceva che domani partirà per Vienna con la moto ( pare abbia incontrato su un sito per single una austriaca che non sa l’italiano…lui non sa nessuna lingua ndr…pare parlino grazie a google translate ndr doppio)Mentre parlava della moto si lamentava del riso scotto di mia suocera…dell’orario del pranzo…delle valige ( che farà mia suocera)

Ho guardato Palluto e per un attimo ho capito.

Noi forse ci siamo uniti non perchè ci piacevamo ( ovvio..ci piacevamo anche)…ma perchè inconsciamente sapevamo di doverci unire per provare a salvarci da due esseri subnormali che abbiamo come consanguinei…

e con questa vado a finire le valige.

Annunci

16 pensieri su “p.s

  1. che bello aver 35 anni e partire in moto per l’austria sempre con quel pensiero in testa:
    me la darà, non me la darà
    Anche se i tempi corrono ed i costumi cambiano qualcosa di certo resta e ci aiuta a sopravvivere

    Mi piace

  2. Cara Annika, bisogna trovarsi con la merda fino agli occhi (basta il piscio, garantisco io) per capire l’utilità di certe cose . Io ho lasciato nell’albergo da dove provengo circa 120 grammi di ciccia superflua, ma sono uscito con una scorta di nozioni che certamente il tuo consanguineo -e di tuo marito- nemmeno si occupa di sapere cosa sono. Troverà qiel che cerca dall’austriaca. Si capiranno a fischio come le cicale, tanto quel che vogliono non ha bisogno di un linguaggio speciale.
    Come si dice “0mo che se contenta vive du vorte”.
    Fatte sta valigia e goditi questo sole di agosto italico.

    PS: ma dove vai, che non ho letto i tuoi post precedenti?

    Mi piace

      1. Prego il tuo paesello montano di accoglierti con molta benevolenza. Sei pungente come piace a me e tanto simpatica come certamente piacerà ai tanti che ti vogliono bene. A qualcuno starai sulle palle. Consolati: sono i tipi come noi che dicono in faccia ciò che pensano i più bersagliati in questa Italietta di ipocriti. Grattati le natiche non avendo in dote niente di più corporeo e fregatenne. Finiranno con lo scoppiare i tuoi detrattori ed i miei. Ti auguro un felice tempo di vacanza spensierata. Io per ora resto qui a casa mia. Appena la situazione si normalizza prendo il primo aereo e mi rilasso un paio di settimane. Anna Maria ne ha bisogno più di me.
        Un abbraccio circolare.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...