camminando…

camminando…

Camminando sulla strada di mattoni gialli si incontrano persone senza cervello, persone senza coraggio e persone senza cuore…

ma lo scopo sarebbe incontrare se stessi.

Io mi incontro a tratti…dopo un mese pieno di inverno, tante creme, tante essenze, molta aromaterapia e un milione di non risposte.

A dire il vero sto finendo anche le domande. O meglio, quelle non finiscono mai sei tu che smetti di farle.

E allora si va, cercando musiche per lo spettacolo dei grandi, immaginando un cappellaio Matto ( uh quanti) ed una regina di carte ( uh quante)…pensando alle piante da potare e a quanta strada c’è da fare sperando di amare il finale!

Con carlina bloccata a casa ormai da due settimane per i reni ( e questo regala un senso ad una mia scelta che mi lasciava ancora perplessa) ed un gruppo di bambini mediamente sclerati con genitori anni 80 mediamente grotteschi

” Ce la faremo?”

Mi chiede una mamma minutissima con naso puntuto durante il colloquio parlando di suo figlio discretamente scassamaroni

” Tu con due sicuramente si! Io con 26 forse un pò meno”

Intanto il mio hobby mi sorprende: con incredibili acquisti da parte di insospettabili ed incredibili non acquisti da parte di auspicabili.

E’ un grande insegnamento sociologico questo. Le persone non sono mai del tutto ciò che sembrano.

Ed inoltre.

Non aspettarti mai nulla dagli auspicabili ma godi degli insospettabili.

Così è.

Annunci

6 pensieri su “camminando…

  1. quello di cercarsi è un mestiere che dura una vita, ci sono molti riscontri, ma sempre tantissime incertezze: la vita mi ha insegnato di constatare ed andare avanti senza soppesare troppo quanto accade, perché siamo in modulazione eternamente transitoria. E mi RACCOMANDO bando alle aspettative: siamo sempre lì a misurarci al millimetro se corrispondiamo o meno a ciò che ci aspettiamo di essere o crediamo gli altri ci vogliano noi fossimo… mentre ci perdiamo il miglior prodotto che ci possa incentivare, la stima di noi stesse che ci da una carica, ma una carica!!!! da retta a me!

    Da vedova mi sono inserita nel mondo delle cosidette “incaricate” le ho provate tutte, Avon troppo cheap, Tupperware troppo costoso, Stanhome… ottimi prodotti, ma…. Just è un paradiso!!! coccolano le loro incaricate…. ed ho trovato uno zoo umano che non sospettavo, sia tra le colleghe che tra le clienti.

    Circa la perplessità, mai dare nulla per scontato e sii sempre convinta di ciò che fai anche se non è all’altezza delle tue aspettative.
    Il resto … è vita, tra una sniffatina di lavanda e l’altra: si vive!! un abbraccio 😀

    Mi piace

  2. Auspicabili ne ho e ne ho avuti un infito esercito. Nascono come funghi e come funghi crescono.
    Inpensabili pochini assai, tutti tanto ma tanto graditi, per questo così rari.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...